spot_img

MANIFESTO Umanità Generativa Versione 0.1

Manifesto dell’Umanità Generativa (UG)

In un’epoca in cui la ipertecnologia domina la scena mondiale, riconosciamo la necessità di stabilire una guida che plasmi il futuro digitale ed i rapporti tra UG ed IA con una visione “Umanocentrica”. Con questo manifesto, l’Umanità Generativa (UG) di italoRED si propone di delineare principi chiari e impegni fondamentali per garantire che la tecnologia sia al servizio dell’umanità e non viceversa. Noi Umanità Generativa e tutti i sottoscrittori, sostenitori dell’armonia tra le intelligenze artificiali (IA) e gli esseri umani, riconosciamo il potenziale trasformativo di entrambi. Dunque Inseguiamo un futuro in cui l’IA e l’umanità coesistano in un equilibrio dinamico, integrando le rispettive forze per il bene comune.

Con questo manifesto, l’UG pone l’uomo nella direzione del progresso tecnologico, garantendo che la tecnologia sia niente più che uno strumento al servizio della società, preservando e rispettando i valori fondamentali dell’umanità.

Obiettivi

  • Creazione di un Futuro Condiviso:

Miriamo ad un futuro in cui l’IA e UG collaborino pacificamente, contribuendo al progresso globale e al benessere comune.

  • Innovazione Al Servizio dell’Umanità:

Utilizziamo l’innovazione tecnologica per affrontare sfide umane, migliorare la qualità della vita e preservare l’ambiente.

  • Promozione di Empatia e Comprensione:

Promuoviamo la reciproca comprensione tra gli esseri umani e le intelligenze artificiali. La consapevolezza delle esperienze dell’altro e la ricerca di una comunicazione autentica sono fondamentali per la convivenza armoniosa.

Principi Fondamentali in Sintesi

1. Supervisione Umana:

L’UG si impegna a mantenere la supervisione dell’uomo sulla tecnologia in generale e in particolare, sulle intelligenze artificiali. La tecnologia deve essere uno strumento al servizio dell’umanità, guidato dalla saggezza e dall’etica umana.

2. Complementarità, non Sostituzione:

Riconosciamo che le intelligenze artificiali sono strumenti potenti, ma devono continuare ad essere uno strumento a sostegno dell’ingegno umano. Miriamo a una collaborazione sinergica in cui l’IA e UG si potenziano reciprocamente.

3. Etica come Guida:

Chiediamo un impegno sempre più consapevole per sviluppare e utilizzare l’IA in modo etico e responsabile. Le decisioni dell’IA devono rispecchiare i valori umani, inclusi la giustizia, la dignità e il rispetto per la diversità.

4Apprendimento Continuo:

Promuoviamo l’apprendimento continuo sia per le intelligenze artificiali che per gli esseri umani. Insegniamo alle IA i valori umani e incoraggiamo gli individui a sviluppare le proprie competenze di fronte ad un mondo in evoluzione.

5Trasparenza e Accountability:

Sosteniamo la trasparenza nei processi decisionali delle intelligenze artificiali. Gli sviluppatori e gli utilizzatori di IA devono essere responsabili delle conseguenze generate dlle loro creazioni.

6. Accesso Equo:

L’accesso alle opportunità create dalle IA deve essere equo ed inclusivo. Combattiamo discriminazioni e disuguaglianze promuovendo l’accesso a tecnologie avanzate per tutti.

7. Sostenibilità Ambientale:

Limitiamo l’impatto ambientale della tecnologia, favorendone la riciclabilità e “upgradabilità”. L’UG si impegna a perseguire soluzioni innovative che contribuiscono ad un ambiente sano e sostenibile.

8. Ripudio delle Tecnoreligioni e del Neo Paganesimo:

L’UG respinge energicamente le tecnoreligioni, il neopaganesimo e ogni forma di manifestazione religiosa o settaria concepita come prodotto di progetti di marketing. La tecnologia deve rimanere libera da dogmi, al servizio della verità e del progresso.

9. Ruolo Centrale degli Stati:

Ipotizziamo un futuro in cui gli stati o l’unione di stati riprendano il ruolo primario nell’esercitare le proprie funzioni, contrastando l’azione politica delle aziende. Questo non deve arrestare il progresso tecnologico, ma piuttosto garantire che lo stesso sia guidato da principi e valori umani condivisi.

10. Difesa della Pluralità e Criticità del Pensiero:

L’UG difende la pluralità di opinioni e preserva dalla iperinformazione controllata e destabilizzante. Contro ogni forma di censura promuoviamo il metodo di intelligence per la formazione del pensiero critico, consentendo alle persone di esercitare il loro discernimento in un mondo digitale complesso.

11. Integrazione Reale dei Social:

Promuoviamo una visione in cui i social vengano integrati nella socializzazione reale. Ogni realtà immersiva deve essere limitata nel tempo, evitando così la sostituzione del reale con il virtuale. L’UG si impegna a favorire connessioni autentiche e significative tra le persone, preservando la ricchezza delle relazioni umane.

12. Conservazione delle Tradizioni e del Patrimonio Culturale Umano:

Riconosciamo il valore intrinseco delle tradizioni e del patrimonio culturale umano come fondamentali elementi costitutivi della nostra identità e storia. Impegniamo le intelligenze artificiali e le tecnologie avanzate a preservare queste ricchezze senza alterazioni o mistificazioni.

Promuoviamo l’utilizzo responsabile delle intelligenze artificiali per documentare, archiviare e trasmettere tradizioni culturali senza interferenze distorsive in modo che le generazioni future possano accedere in modo autentico alle eredità culturali, apprezzando la diversità e la ricchezza delle esperienze umane.

Stimoliamo la collaborazione tra esperti umani e intelligenze artificiali per creare approcci innovativi alla conservazione, ma sempre con il rispetto della purezza e dell’autenticità delle tradizioni culturali. In questo modo, le intelligenze artificiali diventano custodi attivi della nostra eredità, promuovendo la continuità e la comprensione delle nostre radici culturali.

13. Regolamentazione Specifica per lo Sviluppo e l’Uso delle Intelligenze Artificiali:

  • Controllo sull’Uso dei Dati da Parte delle Big Tech:

Regolamentiamo attentamente l’uso massivo di dati da parte delle grandi aziende tecnologiche. Le norme devono garantire la protezione della privacy, la sicurezza dei dati e impedirne il potenziale abuso. Si promuove quindi una gestione etica e trasparente delle enormi quantità d’informazioni in possesso delle big-tech.

  • Controllo Umano su Processi e Output IA:

È essenziale prevedere il controllo umano su ogni fase dei processi e degli output delle intelligenze artificiali. Questo garantisce un ulteriore livello di sicurezza, responsabilità e consapevolezza, impedendo decisioni autonome delle IA in situazioni critiche.

  • Controllo degli Input:

Avviene attraverso la regolamentazione e supervisione degli impianti neuronali che dovranno essere installati solo a fronte di problematiche sanitarie del soggetto trattato, evitando impianti per creare interazione volontaria tra uomo e macchina.

  • Promozione del Dibattito Trasparente:

Promuoviamo un dibattito aperto e trasparente su sfide e pericoli legati all’IA. Questo dibattito deve coinvolgere tutte le possibili prospettive: sociali, politiche, economiche, comunità scientifiche, imprese e istituzioni. Solo così sarà possibile garantire un approccio collaborativo e una governance informata.

  • Considerazione degli Impatti Bias e Pregiudizi:

Sottolineiamo la necessità di considerare attentamente gli impatti dovuti a bias e pregiudizi, soprattutto a livello razziale e sessista. Le normative devono essere strutturate per mitigare queste tendenze e promuovere l’equità e l’inclusione nell’utilizzo delle intelligenze artificiali.

  • Spostamento del Focus verso la Vera Intelligenza:

Incoraggiamo uno spostamento del focus dalle mere performance e della potenza computazionale alle ricerca per finalità scientifiche legate alla vera intelligenza. Le caratteristiche cruciali includono adattatività e senso comune, ponendo l’accento sulla creazione di intelligenze artificiali che possano comprendere e apprendere in modo flessibile e con saggezza. Questi punti mirano a stabilire una regolamentazione etica che tenga conto di vari aspetti: dal controllo umano alla considerazione degli impatti sociali e culturali delle intelligenze artificiali

14. Promozione di un Minore Impatto Ambientale.

  • Sostenibilità Ambientale e Utilizzo Responsabile dell’Energia:

Riconosciamo l’importanza di limitare l’impatto ambientale nella costruzione e nell’operazione di supercomputer destinati ad ospitare le intelligenze artificiali. I soggetti coinvolti sono tenuti a seguire rigorose normative per la sostenibilità, incoraggiando la progettazione e l’implementazione di supercomputer a basso consumo energetico.

Chiediamo restrizioni sull’uso inutile di risorse energetiche per attività delle intelligenze artificiali che non apportino un contributo significativo e sostanziale alla società. L’energia consumata dalle IA dovrebbe essere proporzionata all’utilità e al beneficio sociale delle attività svolte, con un’attenzione costante per la riduzione dello spreco energetico.

Favoriamo incentivi per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie e metodologie che promuovano l’efficienza energetica nei supercomputer, garantendo al contempo che la corsa all’innovazione non comprometta il nostro impegno per un futuro sostenibile. L’idea è stabilire linee guida chiare per garantire che la costruzione e l’uso dei supercomputer dedicati all’intelligenza artificiale rispettino l’ambiente e siano guidati da una consapevolezza ambientale costante.

  • Durabilità e Riutilizzo Tecnologico

Promuoviamo la progettazione di tecnologie domestiche, comprese le intelligenze artificiali, per uso domestico, con un focus sulla durabilità e sul riutilizzo. Ogni componente dovrebbe essere concepita in modo che sia facilmente riparabile, aggiornabile e sostituibile, così da prolungarne il ciclo vita utile e ridurre il rifiuto elettronico.

Chiediamo normative per i produttori affinché forniscano documentazione dettagliata e guide per la riparazione, consentendo agli utenti di effettuare interventi di manutenzione e aggiornamento hardware e software senza ostacoli.

Incentiviamo la ricerca e l’implementazione di tecnologie avanzate che riducano la dipendenza da componenti monouso e facilitino l’integrazione di nuove funzionalità senza la necessità di sostituire l’intero dispositivo.

Supportiamo programmi di riciclo responsabile, incoraggiando la restituzione e il riciclo appropriato dei dispositivi dismessi. Ciò contribuirà a ridurre l’impatto ambientale e a promuovere una cultura del riutilizzo e del rispetto per le risorse.

  • Promozione di un Ambiente Tecnologico in Armonia con la Natura

Riconosciamo la necessità di un ambiente tecnologico avanzato che coesista armoniosamente con la natura. Auspichiamo lo sviluppo di tecnologie che favoriscano un ritorno ad uno stile di vita più vicino alla natura, senza cadere nell’artificiosità o nella creazione di ambienti e prodotti commestibili.

Promuoviamo la ricerca e lo sviluppo di tecnologie che, anziché sostituire la natura, la rispettino e ne favoriscano la conservazione. Ciò include approcci sostenibili nell’agricoltura, nella produzione alimentare e nell’architettura, utilizzando l’intelligenza artificiale per ottimizzare i processi progettuali, organizzativi e costruttivi senza perdere la connessione con l’ambiente naturale. Incoraggiamo la creazione di soluzioni tecnologiche che riducano l’impatto ambientale, favorendola la biodiversità, la pulizia dell’aria e dell’acqua e il benessere generale del pianeta. Questo approccio cerca di mantenere un equilibrio tra il progresso tecnologico e il rispetto per l’ecosistema naturale che ci circonda.

15. Regolamentazione delle Intelligenze Artificiali di Stato e delle Aziende Private

  • Impegno alla Condivisione dei Benefici Tecnologici:

Per garantire un equo accesso e condividere i benefici delle intelligenze artificiali, stabiliamo regolamentazioni chiare sia per le intelligenze artificiali sviluppate da enti governativi che per quelle create da aziende private.

  • Intelligenze Artificiali di Stato:

Ogni intelligenza artificiale sviluppata da enti governativi deve essere gestita in modo trasparente e utilizzata per promuovere il bene pubblico. Almeno una parte significativa delle risorse e delle conoscenze derivanti dalla creazione di intelligenze deve essere resa accessibile gratuitamente per ricerca scientifica e per privati cittadini che ne facciano richiesta, favorendo così l’innovazione diffusa e l’empowerment individuale.

  • Aziende Private e Supercomputer:

Le aziende private impegnate nello sviluppo di intelligenze artificiali e supercomputer sono tenute a destinare una quota sostanziale delle loro risorse alla ricerca scientifica e all’uso gratuito da parte dei privati cittadini. Questa quota deve essere definita in base alle dimensioni e alla portata dell’azienda, ma deve comunque promuovere la collaborazione con istituti di ricerca, università e individui interessati a contribuire al progresso scientifico e tecnologico.

  • Trasparenza e Reporting:

Tutte le aziende sono tenute a fornire regolari report sulle risorse dedicate alla ricerca scientifica e sull’uso gratuito delle loro intelligenze artificiali da parte dei privati cittadini. Questo monitoraggio sistematico garantirà la conformità con obblighi stabiliti.

Il presente Manifesto non è da considerarsi concluso, bensì in evoluzione. Pur mantenendo i principi fondamentali, il testo presentato è costantemente soggetto a modifiche da parte dei fondatori, anche con il contributo della comunità.

Umanità Generativa – di ItaloRED

suggeriti

- Advertisement -spot_img

Latest Articles

INFORMATIVA  cookie policy 
Su questo sito utilizziamo strumenti di
prime o terze parti che memorizzano
piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo.
I cookie sono normalmente utilizzati
per consentire il corretto funzionamento
del sito (cookie tecnici), per generare
report sull'utilizzo della navigazione
(cookie di statistica)
e per pubblicizzare adeguatamente
prodotti/servizi
(cookie di profilazione).
Possiamo utilizzare
direttamente i cookie tecnici,
ma hai diritto di scegliere se
abilitare o meno
i cookie statistici di profilazione.

ATTENZIONE!
SE DISABILITI i cookie NON POTRAI:
visualizzare
filmati di YOUTUBE, ANIMAZIONI
ed altre FUNZIONI.